EDITORE E DIRETTORE RESPONSABILE

Dott. DANIELE G. MASCIULLO - Classe 1976, è nato e risiede a Galatina, in provincia di Lecce. E' editore e giornalista. Appassionato dell'arte circense, è socio del Club Amici del Circo (C.A.de.C). - Il blog personale è www.danielemasciullo.com

Seguimi

COORDINATORE DI REDAZIONE

ANTONIO JAVIER DI LENA - Classe 1986, si occupa dell’organizzazione del lavoro redazionale definendo i modi, i tempi e gli spazi del giornale. Ha alle spalle 22 anni di collaborazione con vari circhi, teatri di burattini e mostre a tema.

“Circonauta”, il meglio del circo contemporaneo nell’estate salentina

Anche quest’anno la cittadina salentina di Nardò (Le) ospiterà il festival di circo contemporaneo “Circonauta” giunto alla sua decima edizione. L’edizione di questo anno vedrà come emozione predominante la follia: “Per noi follia è la mente irregolare sulla quale si avventano le paure sociali, ma è anche la scintilla creativa e vitale, lo slancio di libertà artistica – dicono gli organizzatori del festival in un loro comunicato e aggiungono – per questo, sabato 6 luglio, dalle 19.00, abbiamo immaginato quest’anno una parata del Circonauta Festival, per un abbraccio inclusivo a tutta la città di Nardò, una festa partecipata dove tutti sono invitati portando ognuno la sua dose di follia!. Un esercito di clown farà la guerra tra di noi, guidato dal Colonello Loco Brusca, per ricordarci che l’unica arma che ci piace inforcare è quella dell’ironia”.

Allora bisognerà aspettarsi una marcia colorata nei vicoli del centro storico di Nardò fatto da trampolieri, giocolieri e artisti che porteranno la magia e la vitalità del circo nell’estate salentina. Anche quest’anno non mancheranno gli workshop: il primo sarà a cura del collettivo Ainjaa e si baserà sulle percussioni mentre il secondo sull’arte della clowneria a cura dell’artista Luis Loco Brusca direttamente dall’Argentina. Definite anche le aree degli spettacoli: piazza Sant’Antonio, largo Sambiasi e piazza Vescovato ospiteranno gli spettacoli di circo contemporaneo. Il Museo della Preistoria ospiterà la mostra fotografica sul circo con il bellissimo “Circus Love” realizzato dalla fotografa Stephanie Gengotti. In giro per il centro la mostra fotografica collettiva il Reef del Circonauta. Già confermate le prime compagnie di artisti che parteciperanno al festival, il già citato Luis Loco Brusca attore, regista, scultore, fotografo, definito come psico-clown e specializzato in performance di strada, circhi, cabaret, strade, teatri, usando il linguaggio del corpo.

Luis Loco Brusca, utilizzando l’umorismo come strumento di lavoro fondamentale, ha sviluppato uno stile unico che riesce a coinvolgere il pubblico, che rimane stupito, ma sempre attento. Luis ha iniziato a studiare recitazione alla Scuola Nazionale d’Arte Drammatica di Buenos Aires in Argentina. Successivamente a Barcellona, studiando anche regia cinematografica mentre iniziava a muovere i primi passi nella recitazione di strada. Ha seguito gli insegnamenti di Johnny Melville, Jango Edwards, Albert Vidal, Gabriel Chamé Buendía ed Elizabeth Couchetief alla fine degli anni ‘80, per entrare nell’universo della commedia e, più tardi, ha perfezionato la clownerie con John Wright, Philipe Gaulier; il dramma con Ernie Martín (Actors Studio); il corpo con Tapa Sudana (Mente-Corpo-Spirito), Monika Pagneux (Corpo e gioco), Anne Denis (Rendere visibile l’invisibile); il teatro sperimentale con Stephan Metz e Jan Ferslev (Odin Teatret). La formazione nel butoh è iniziata nel 2005 con Yoshito Ohno, Imre Thormann, Jean Daniel Fricker e Atsushi Takenouchi. Da allora, ha ricercato l’alchimia del corpo con il clown-butoh-giullare-pantomima-teatro per creare le opere Guasavi, Agony of nature e Mr. X.

Il collettivo Five Foot Fingers formato da Thomas Trichet (magia, acrobazia, danza, clown), Cédric Granger (tessuto aereo, danza, clown), Boris Lafitte (magia, lanciatore di coltelli, acrobazia, danza, clown) Hervé Dez Martinez (corda, danza irlandese, clown) Grégory Feurté (palo cinese, danza, clown) Direttamente dalla Francia un esplosivo, delirante, coinvolgente, esilarante cabaret circense, ideato ed interpretato da 5 artisti travolgenti e inarrestabili.

Circo Vertigo. I numeri dei migliori artisti della Fondazione Cirko Vertigo, già artisti di compagnie emergenti di teatro danza e circo contemporaneo del territorio e internazionali. Cerchio e tessuti aerei, roue cyr, mano a mano, bandiere, scala di equilibrio, palo cinese e molte altre sono le discipline portate in scena con numeri inediti. Le performance ruotano intorno alla tematica della differenza e della valorizzazione delle identità. Presenta l’attrice comica Luisella Tamietto. Con Sara Frediani, Eleni Fotiou, Simone Menichini, Michelangelo Merlanti, Elisa Mutto, Vladimir Ježić, Carlos Rodrigo Parra Zavala, Gabriel Taiar, Filippo Vivi. Si attende quindi una decima edizione ricca di adrenalina, magia e novità per festeggiare i dieci anni del festival di circo nel Salento più atteso da bambini, famiglie, turisti ed esperti del settore.

Antonio Javier Di Lena

 

Condividi:
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.