EDITORE E DIRETTORE RESPONSABILE

Dott. DANIELE G. MASCIULLO - Classe 1976, è nato e risiede a Galatina, in provincia di Lecce. E' editore e giornalista. Appassionato dell'arte circense, è socio del Club Amici del Circo (C.A.de.C). - Il blog personale è www.danielemasciullo.com

Seguimi

COORDINATORE DI REDAZIONE

ANTONIO JAVIER DI LENA - Classe 1986, si occupa dell’organizzazione del lavoro redazionale definendo i modi, i tempi e gli spazi del giornale. Ha alle spalle 22 anni di collaborazione con vari circhi, teatri di burattini e mostre a tema.

Le compagnie Acrocinus e Rasoterra protagoniste del festival “Sul Filo del Circo”

Il Festival internazionale Sul Filo del Circo di Grugliasco, diretto da Paolo Stratta e organizzato dal Centro nazionale di produzione blucinQue Nice in collaborazione con Fondazione Cirko Vertigo e Fondazione Piemonte dal Vivo, prosegue presso il Parco Porporati, in viale Echirolles, fino a giovedì 13 giugno con Collettivo Acrocinus e Compagnia Rasoterra, dopo un ricco fine settimana di programmazione che ha visto protagonista la compagnia blucinQue, diretta da Caterina Mochi Sismondi, con l’anteprima di Puccini Dance Circus Opera, per coro di corpi e strumenti.

I biglietti per assistere agli spettacoli sono acquistabili su Vivaticket, tramite l’APP del centro di produzione blucinQue Nice o in loco presso la sede del festival e in via Tiziano Lanza 31 a Grugliasco, presso la biglietteria di Fondazione Cirko Vertigo.

Martedì 11 giugno alle ore 20 in chapiteau Nice, presso il Parco Porporati, Et si ça tombe? di Collettivo Acrocinus, uno spettacolo diretto da Camilo Daouk dalle atmosfere minimaliste, dove l’ascolto è fondamentale per una convivenza armoniosa. In scena tre persone si riuniscono in un piccolo spazio immaginario. All’interno differenti oggetti – un tavolo, due sedie e tante palline da giocoliere – portano al gioco fra gli attori, che diventano bambini impegnati, ognuno, nel proprio viaggio intimo.

Mercoledì 12 e giovedì 13 giugno alle ore 20 il festival si conclude all’interno dello chapiteau Nice con Boa, uno spettacolo salvagente di Compagnia Rasoterra. “Sei FELICE?”.  Chiedilo a chi ti sta di fronte, chiedilo a chi hai dentro. A caccia della felicità si può correre tutta la vita senza mai raggiungerla oppure, forse, è dietro l’angolo. Boa è un momento di divertimento istantaneo, ma anche una riflessione su come poter essere felici nella vita. Il porté e la bici acrobatici, la motosega unita all’acrobazia sono le discipline portate in scena da Alice Gaia Roma e Damiano Fumagalli con la direzione di Juliette Hulot.

Nella settimana fino al 13 giugno spazio anche agli spettacoli mattutini pensati per i bambini e i ragazzi del territorio grugliaschese e per i centri diurni del territorio. Andranno in scena gli spettacoli Nom’indosso di Collettivo Binario Zero, Exit³ ed Exit, rispettivamente con gli artisti del terzo e del secondo anno dell’Accademia Cirko Vertigo. A completare il quadro, il Nice Tour, un’occasione di incontro e domande alla scoperta delle professioni del circo contemporaneo. Le attività, gratuite per i giovani utenti, sono parte del Progetto Sul Filo del Circo lab_Special Social Edition.

“È un orgoglio essere arrivati alla XXII edizione di Sul Filo del Circo, un festival storico creato dalla Città di Grugliasco che è da oltre 20 anni la nostra casa – spiega Paolo Stratta, direttore generale della manifestazione -. Tanti i momenti per il pubblico più giovane, perché le nuove generazioni sono gli spettatori di domani. Un’altra grande novità ha caratterizzato questa edizione: al Parco Le Serre si è aggiunta la location del Parco Porporati con lo Chapiteau Nice, una nuova casa del Festival nel cuore della città”.

“Piemonte dal Vivo prosegue anche durante i mesi estivi la sua collaborazione con blucinQue Nice per realizzare insieme un’offerta artistica di livello internazionale dedicata al circo contemporaneo sul territorio regionale. Tanti appuntamenti per rendere i linguaggi di questo settore un momento di incontro per tutta la comunità, partendo dal dialogo portato avanti in questi anni con le eccellenze presenti, al fine di cogliere le opportunità del nostro tempo e interpretarle come occasioni di sviluppo culturale duraturo e sostenibile”, afferma Matteo Negrin, direttore di Fondazione Piemonte dal Vivo.

Il Festival Internazionale Sul Filo del Circo fa parte dei festival organizzati dal Centro blucinQue Nice, riconosciuto e finanziato dal MIC e uno dei quattro centri di produzione per il circo contemporaneo riconosciuti a livello nazionale. A partire dal 2022 il centro ha creato una rete di partenariato con le quattro città di Chieri, Grugliasco, Moncalieri e Settimo Torinese, attorno al fulcro del capoluogo di Torino da cui sono nati i Nice Festival, che si sono aggiunti a Sul Filo del Circo, ereditato da Fondazione Cirko Vertigo. blucinQue Nice ha l’obiettivo di creare sul territorio una comunità di spettatori stabile e di promuovere lo spettacolo dal vivo e il circo contemporaneo, permettendo soprattutto alle giovani compagnie di circuitare e confrontarsi con altri artisti di rilievo internazionale. Il Centro nazionale di produzione blucinQue Nice produce e sostiene la Compagnia blucinQue, fondata e diretta dalla regista e coreografa Caterina Mochi Sismondi, punto di riferimento in Italia e all’estero nel settore del teatrodanza e del circo contemporaneo. La compagnia ha la sua sede permanente di creazione presso il Café Müller di Torino. La direzione generale di Sul Filo del Circo è a cura di Paolo Stratta.

Dopo l’estate, durante la quale la compagnia blucinQue sarà impegnata in una tournée internazionale, l’appuntamento è con il Nice festival di Moncalieri, dal 22 al 29 settembre al PalaExpo.

Condividi:
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.