EDITORE E DIRETTORE RESPONSABILE

Dott. DANIELE G. MASCIULLO - Classe 1976, è nato e risiede a Galatina, in provincia di Lecce. E' editore e giornalista. Appassionato dell'arte circense, è socio del Club Amici del Circo (C.A.de.C). - Il blog personale è www.danielemasciullo.com

Seguimi

COORDINATORE DI REDAZIONE

ANTONIO JAVIER DI LENA - Classe 1986, si occupa dell’organizzazione del lavoro redazionale definendo i modi, i tempi e gli spazi del giornale. Ha alle spalle 22 anni di collaborazione con vari circhi, teatri di burattini e mostre a tema.

“Scenica Festival” si chiude nel segno dell’integrazione multietnica

Rimarcando la sua anima green e continuando a promuovere fattivamente l’integrazione anche tra le comunità di stranieri presenti sul territorio, si è conclusa la 16esima edizione di “Scenica Festival”, tra sguardi densi di meraviglia e animi colmi di gioia. Il cuore della città di Vittoria ha pulsato forte, pompando arte e bellezza, unendo persone e territori. Le strade si sono animate e il centro storico si è acceso, illuminando i volti di artisti e spettatori, di bambini e adulti che, per tre fine settimana, hanno guardato il mondo attraverso gli occhi della sorpresa e della condivisione.

Numerosi gli artisti che si sono esibiti: 33 compagnie internazionali con più di 60 spettacoli, tra cui 7 prime nazionali e 6 esclusive regionali, che hanno coinvolto migliaia di spettatori. Performance circensi, teatrali, musicali e di danza, laboratori, mostre ed eventi collaterali hanno immerso tanti nel multiforme fiume creativo che ha attraversato la cittadina, culminando in una grande festa che ha visto tutti gli eventi dell’ultimo weekend svolgersi negli spazi della Villa Comunale.

Sabato 25 maggio il sound nuovo e anticonvenzionale dei Fulu Miziki Kollektiv hanno fatto vibrare sabato sera il numeroso pubblico. Questo collettivo multidisciplinare di artisti, con sede nel cuore dell’Africa, con gli strumenti realizzati con oggetti trovati nella spazzatura, così come i costumi e le maschere ha chiuso la sezione “Raccordi” del festival, ed è stata un virtuoso esempio di dialogo e scambio tra culture. Gli appuntamenti della sezione Raccordi sono stati realizzati in collaborazione con i progetti SAI (Sistema Accoglienza Integrazione) per adulti ordinari, DM/DS e minori stranieri non accompagnati, gestiti dal Comune di Vittoria e attuati da CSD – Servizi Inclusione, Cooperativa Iride, Cooperativa il Geranio, Cooperativa Area e Diaconia Valdese.

Grandi protagonisti della giornata conclusiva di “Scenica” sono stati i bambini, che già dalla mattina della domenica hanno affollato la villa e partecipato con entusiasmo all’iniziativa “Nati per leggere”, un programma nazionale di promozione della lettura rivolto alle famiglie con bambini in età prescolare, promosso dall’Associazione Culturale Pediatri, dall’Associazione Italiana Biblioteche e dal CSB Centro per la Salute del Bambino Onlus. In tanti si sono lasciati catturare anche dalla magia fiabesca dello spettacolo “A colpi di mantice” con Veronica Caggia e Peppe Macauda che, voce e fisarmonica, hanno accompagnato i piccoli partecipanti alla scoperta di nuovi mondi. Incanto anche con il “Carosello a pedali”, la eco-giostra della compagnia Riciclo, che attraverso la bellezza della semplicità ha regalato gioia e vivacità. Tanto divertimento anche con Peppino Marabita, Agata Leale e Miss Jenny Pavone. Gli artisti, con i loro spettacoli – un mix di teatro fisico e arti circensi per “Malleabile” di Marabita, il colorato mondo delle bolle di sapone con “Eterea” di Leale, le acrobazie e le arie clownesche di “Waiting for the miss” di Miss Jenny Pavone – hanno donato risate e poetiche atmosfere. Grande partecipazione anche per la “Maratona fotografica”, il concorso fotografico organizzato dal Circolo fotografico Asa25 in collaborazione con Santa Briganti. L’area festosa e gioiosa che ha accompagnato tutti gli eventi ha continuato fino a sera a rallegrare la città di Vittoria, che ha salutato questa 16^ edizione del Festival tra le vivaci note della “Modica Civita Street Band”.

“È stata una edizione molto coinvolgente – spiega Andrea Burrafato, direttore artistico di Scenica – il festival, come un vero vulcano, ha sprigionato energia e bellezza, ha attraversato luoghi creando ponti. Per tre week end Vittoria si è trasformata in un grande teatro en plein air, con un programma capace di coinvolgere diverse fasce di pubblico. Grazie a tutti gli ospiti, allo staff instancabile, alle realtà del territorio che ci hanno sostenuto e a tutti gli spettatori che credono nella forza creatrice della bellezza”.

L’intero festival ha goduto del patrocinio del Comune di Vittoria, della Regione Sicilia e del sostegno del Ministero della Cultura.

 

Condividi:
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.